Di concerto


Chi di questi bambini senza allegria ha scoperto il gioco? Hedvig e Johan possono usare solo l’acqua di alchemilla per lavarsi i denti. E’ prima che la casa si svegli. Nella Segretezza. A carponi strusciano sotto lo steccato, avanzano lungo il dirupo della Buca del fango, sopra al nido delle rondini, con lo spazzolino da denti tra le labbra, nudi. Chi trova per primo una foglia di alchemilla aspetta l’altro. Poi si fanno un cenno col capo e dicono una sola parola. E la dicono all’unisono, parlando ognuno all’anima dell’altro, aperta nel mattino: "In-sie-me".

[Göran Tunström, Il ladro della Bibbia, 1986]

Tag: ,

2 Commenti a “Di concerto”

  1. keroppa ha detto:

    Eh, ridi. Poi ne riparliamo. 🙂

Lascia una replica per Totentanz