Magic moments

[Sudtirolo, un anonimo negozio di giocattoli, clientela di lingua tedesca al 95%. Lei è a scegliere un aquilone da un grosso cesto, lui più in là, perso, assorto ed entusiasta davanti ad uno scaffale enorme pieno di scatole con lo sfondo blu. Un sussulto di meraviglia con vocione da adulto spazza via in un sol colpo il lieve parlottare dei bimbi germanofoni:]

– LO’! VIENI A VEDERE!
– Eh? Che c’è?
– VIENI!
– Oh, aspe’, calma, arrivo.
– GUARDA, GUARDA!
– Cosa?
– UAH, NEL MONDO PLAYMOBIL C’E’ TUTTO! ANCHE LO UTTARO!
– …
– …

[schiattano a ridere in coro comm’a dduje sciemi co’ tutto il negozio che li guarda, pecore di pezza comprese]

(ok, non è una discarica, ma lì per lì ci era parso proprio…)

Che poi, i punti di vista, ecco.

Tag: , ,

15 Commenti a “Magic moments”

  1. alex321 ha detto:

    Ma è bellissimo!!!

    Il playmobil monnezzaro!!!

    LO VOGLIO!

  2. utente anonimo ha detto:

    😀 😀 😀

    quante pericolose attività tra le care operose manine a tenaglia!

    (ah, se Lo Uttaro fossero davvero in mano alla “P&M”…)

    [ma’]

  3. keroppa ha detto:

    Marschall, io Lo Uttaro lo metterei in quelle sapienti tenagline subito, adesso, a occhi chiusi. Altroché.

    (e faccio presente: lì sotto qualcuno ha detto “LO VOGLIO!”. No, giusto per dire, eh)

    Ale: lo SA-PE-VO! 😀

  4. Dichtung ha detto:

    Prego lor signori di mettersi in coda e di attendere ordinatamente il proprio turno per la consegna dell’uttaro playmobilico. Sfido chiunque ad avere un numerino più basso del mio, strappato con amorevoli manine a tenaglia alle 5 di stamane.

  5. keroppa ha detto:

    Eh!

    No, siniora Dichtung, mi dispiace ma il siniore (che non per niente è il numero uno in questa colonna di commenti) viene prima. Egli, con o senza numerino, ha svariati anni da monnezzaro di vantaggio su CHIUNQUE.

    Su, solo un po’ di pazienza… intanto: caffè per tutti? 😀

  6. Dichtung ha detto:

    e vabbuò. senza zucchero, grazie 🙂

  7. utente anonimo ha detto:

    la cultura del (t)riciclo…

  8. keroppa ha detto:

    Dichtung, e allora schwoazze cofe anche di qua por todos, fir bien starten der BaleFermeTag, jamm’ bell’!

    Siòr Gelbpuparuolen, in effetti per un domani migliore andrebbe inculcata fin dalla tenera età, no? La P&M ha a cuore il futuro, si vede. 😀

    E poi: Ale! L’abbiamo trovato, il vero Playmobil per te! (e cito testualmente: “uuuh, guarda, ci sono anche i cassonetti della differenziata da incendiaaaaaare!”)

  9. Dichtung ha detto:

    donke donke, liebe dame 🙂 ohne zucka, bitte.

  10. utente anonimo ha detto:

    Gelbpuparuolen ha un bel suono mitteleuropeo, grazie!!! 😀

  11. keroppa ha detto:

    Eh, ovviamente ciò si deve alla fraw allofona (nel senso che parla tutti gli idiomi) due kommentare più in basso… kontaminatio is good! 😀

  12. Dichtung ha detto:

    oligocacofona (nel senso che parla pochi idiomi, tutti male). però sì, kontaminatio is good 🙂

  13. utente anonimo ha detto:

    Si, ma… Frau Dichtung, kontaminatio per kontaminatio qui tra un po’ si rischia di non kappire un tuben und non sapere comme s’appicciano ‘e sottetitoli! 😀

  14. Dichtung ha detto:

    eh, don puparuo’, ‘o nnapulitano verace me manca, stong’ ancora ‘a ‘a primma lezione 🙂

Lascia una replica per utente anonimo