Delle differenze (frammenti)

Stare aperti.

Metterci: fatica. Molta fatica.

Tra le due anime, non scegliere.
Tenerle, lasciarle
vivere.
Copulare, andare, stridere
insieme.


[02/02/2007, ascoltando Alessandro Bergonzoni, Palazzo Corigliano, sala delle Mura Greche, U.N.O.]

Tag:

3 Commenti a “Delle differenze (frammenti)”

  1. utente anonimo ha detto:

    “Ma voi immaginate quanto potrebbe essere bello uscire per strada con un randello e sfasciare tutto senza che nessuno si faccia male?”

    La violenza senza dolore. Produttività non capitalista.

  2. manuelcalavera ha detto:

    guarda che si vede benissimo che ti dedichi ai criptogrammi solo per tenermi alla larga.

    la biciclettina l’hai recata in dono a maurocorona?

  3. keroppa ha detto:

    Calave’, giornata poco piena, eh?

    Saluti da parte della biciclettina (che sta benissimo dove sta).

    Utentemicatantoanonimo: scrivilo sui muri… 🙂

Lascia una replica per keroppa